CERCO INFOMAZIONI SU…

In questo spazio verranno pubblicate richieste di notizie riguardanti un disperso, un reduce, una divisione o un reggimento.

Se preferite scrivere all’amministratore del sito usate la mail del centoventesimo,  riceverete una risposta nel più breve tempo possibile.

NOTA
__________________

  • Chi amministra questo sito non è in grado di dare informazioni o documentazione sui dispersi e sui reduci, ma si sforzerà comunque di fornire consigli utili su come indirizzare al meglio la ricerca.
  • Le foto pubblicate sopra nell’immagine esplicativa di questa pagina sono state prelevate da altri siti e non appartengono a questo sito. Se i proprietari di queste foto non gradissero il loro utilizzo possono scriverci per rimuovere o modificare le foto.
  1. Pecorelli Maria Nicola
    12 settembre 2012 a 11:25 | #1

    sono la nipote di Corricelli Nunzio nato il 3/2/1922 a Vieste, in provincia di Foggia (Italia) dato per disperso per eventi bellici sul fronte Russo il 16/12/1943.
    Mia nonna e mia madre hanno cercato per anni di sapere con esattezza cosa fosse accaduto a mio zio, con pochi risultati,so quanto sia complicato risalire a quanto è accaduto in quei tragici anni,
    I dati di mio zio sono:
    Corricelli Nunzio
    nato a Vieste provincia di Foggia ( Italia)
    il 3/2/1922
    Al momento della scomparsa apparteneva alla Divisione Pasubio 79°reggimento fanteria 1° battaglione 4 compagnia.
    La data della scomparsa è il 16/12/1942

    Maria Nicola Pecorelli

  2. Fabio CAPPUCCIATI
    4 settembre 2012 a 0:12 | #2

    Si sono in possesso del foglio matricolare e del verbale d’irreperibilità e la data della scomparsa probabilmente risale alla vigilia di Natale o almeno in quei giorni….
    Le ho mandato i dati nella posta elettronica e aspetto sue notizie..
    Saluti Fabio

  3. Patrizia
    3 settembre 2012 a 22:57 | #3

    @Fabio CAPPUCCIATI
    Salve, signor Cappucciati.
    Se ha un pochino di pazienza, proveremo a cercare notizie su vari testi. Suppongo si sia già rivolto sia a Onorcaduti e a U.N.I.R.R., e che abbia dedotto dal foglio matricolare la data di scomparsa dello zio. Nel frattempo, se non l’avesse già consultato, le segnalo il sito sforzesca.altervista.org.
    La data del 25.01.43 è un po’ strana (se riferita strettamente al ripiegamento), poiché – a una prima verifica su Le operazioni delle Unità italiane al fronte russo (1941-1943) mi pare che a fine dicembre 1942 i resti della Sforzesca riuscirono a raggiungere lo schieramento arretrato tedesco.
    Con i migliori saluti.

    Patrizia

  4. Fabio CAPPUCCIATI
    2 settembre 2012 a 12:49 | #4

    Vorrei notizie per risalire al luogo dove è disperso mio zio faceva parte del 53 ° rgt. fanteria Sforzesca e risulta disperso dal 25.01.43 durante la ritirata, se qualcuno sa indicarmi in quei giorni dove si trovava il reggimento ..
    Grazie saluti

  5. Patrizia
    13 giugno 2012 a 18:23 | #5

    @Carla
    Salve, signora Carla.
    Questo sito si propone di mantenere vivo il ricordo di quegli eventi e, soprattutto, delle persone che vi presero parte. Quindi la ringraziamo per averci informato. A tale proposito vorrei segnalarle che è ancora in vita Vittorio Trentini, che in Russia fu il sotto-comandante della 36a Batteria del Gruppo Val Piave. Da poco ha compiuto cento anni. Di recente ho letto un suo brevissimo libriccino di memorie… sono certa che lui gradirebbe ricevere la notizia e avere maggiori ragguagli su dove e come è stato reperito il piastrino di Faustino Caldera, visto che il suo pensiero è sempre rivolto agli artiglieri della Batteria che non riuscirono a tornare.
    Le manderò una mail, in modo che possiamo affrontare meglio il discorso.
    Cordiali saluti.
    Patrizia

  6. Carla
    13 giugno 2012 a 10:47 | #6

    Salve,vorrei avvisare tutti gli interessati a questa triste pagina di storia che da ormai 69 lunghissimi anni non sono bastati per Dimenticare tutti i CADUTI E DISPERSI DEL FRONTE RUSSO,che è stata recuperata la piastrina dell’Alpino Caldera Faustino classe 1922 del’ 3°REGG.ALPINI , Divisione JULIA ,GRUPPO BELLUNO 36°BATTERIA,BTG “VAL PIAVE”
    La piastrina verrà riconsegnata al fratello ancora vivente di ormai 81 anni,il giorno 02-09-2012 in provincia di Brescia .Vorrei sottolineare che non si tratta di uno scherzo,e chi ritiene opportuno partecipare può conttatarmi per aavere ulteriori informazioni.
    Ringrazio tutti per l’attenzione per non DIMENTICARE!!!!!!!!!!!

  7. SAMBUCETI ANTONIO
    11 giugno 2012 a 12:32 | #7

    Sambuceti Antonio leva 1924 disperso nella campagna di Russia Alpino, fratello di mio nonno Giacomo leva 1913 lui reduce. E’ tantissimo tempo che cerchiamo invano e mio nonno è mancato sempre con la speranza di sapere dov’era sepolto il suo fratellino. Grazie.

  8. Patrizia
    14 maggio 2012 a 9:49 | #8

    @revetria mario
    Salve,

    intanto, qualora non lo avesse già fatto, potrebbe rivolgersi a Onorcaduti e all’Albo d’Oro. Nella pagina iniziale di questo sito può cliccare su “Orientamento alla ricerca”. Ma probabilmente lei e la sua famiglia avrete già contattato gli enti suddetti per avere informazioni.
    Esiste un buon libro che tratta in maniera specifica il ripiegamento del 1° Reggimento Alpini e del Battaglione Pieve di Teco:

    Il 1° Reggimento Alpini dal Don all’Oskol, Carmelo Catanoso, Morino Edizioni, 1955, Genova-Cagliari

    Devo ammettere, purtroppo, che ormai è molto difficile trovarne una copia in vendita. Una soluzione – la stessa che ho adottato io per riuscire a leggerlo – è quella di rivolgersi alla propria biblioteca e chiedere un prestito interbibliotecario.
    E’ un libriccino sottile, ricco di dettagli, anche se scritto in modo piuttosto “militare” e asettico. Il maggiore Carmelo Catanoso comandava proprio il Battaglione Pieve di Teco e riuscì a sopravvivere alla prigionia.

    Conoscevo un alpino del Pieve di Teco, anche lui reduce di prigionia. Purtroppo è scomparso nel 2002.

    Sono spiacente di non poterla aiutare di più. Un saluto cordiale.

    Patrizia

  9. revetria mario
    11 maggio 2012 a 15:46 | #9

    revetria mario :
    mario è mio zio era nel 1 reggimento alpino cuneense pieve di teco 21 sezione salmeria l/ultima lettera ci è giunta il 5 gennaio 1943 era su quel maledetto Don

    qualcuno conosce sue notizie? grazie

  10. Sabrina
    4 maggio 2012 a 14:02 | #10

    Piantanida Gianmarco :Cerco notizie del Bers ROSSIBERTOLLI GIUSEPPE , 3° Regg Bersaglieri caduto a Konowaloff ( Russia , ansa del Don ) il 19 Dicembre 1942Piantanida Gianmarc 347 7630856

    Anche mio zio faceva parte del 3° Bersaglieri, anche lui “dato morto” il 19/12/1942, anche lui a Konowaloff…!!!
    Sto giusto facendo in questi giorni delle ricerche. Posso consigliarti di partire con questo: http://www.centoventesimo.com/Progetto_Storia_e_Memoria/Documenti/orientamento_alla_ricerca_progetto_sm.pdf
    o, il sito dell’Armir, Aperti i primi archivi. C’è una persona gentilissima che ti saprà dare aiuto.
    Se ti va, fammi sapere
    In bocca al lupo!
    Sabrna

  11. Patrizia
    23 aprile 2012 a 8:17 | #11

    @angelo
    Egregio Signor Angelo,
    siamo spiacenti di non poterla aiutare. Per ottenere le informazioni necessarie suppongo si debba rivolgere al Comune di Montepulciano e al Commissariato Generale per le Onoranze ai Caduti in Guerra (Onorcaduti).

    Ecco l’indirizzo di posta ordinaria:

    MINISTERO DELLA DIFESA
    Commissariato Generale per le Onoranze ai Caduti in Guerra
    Direzione Storico Statistica
    Via XX Settembre, 123/a – 00187 ROMA

    L’indirizzo di posta elettronica, invece, è il seguente:

    onorcaduti@onorcaduti.difesa.it

    Altrimenti può telefonare ai numeri: 06.4735.5135 oppure 06.4735.4990.

    Con i migliori saluti.

    Patrizia

  12. angelo
    20 aprile 2012 a 20:56 | #12

    avendo perduto il fratello all. ufficiale ITALO SONNATI della sfortunata divisione lucca- sepolto ad altare chiedevo informazioni per poter riportare la salma nel cimitero del mio paese. Montepulciano SIENA grazie

  13. Silvano Zitti
    9 marzo 2012 a 22:33 | #13

    Cerco i familiari dei seguenti militari inviati sul fronte russo con il 120° RGT ARTIGLIERIA e morti in BIELORUSSIA nell’aprile del 1943, sulla strada del ritorno in Patria, dopo la tremenda ritirata:
    - MOLINA EMILIO di Cesare, nato a NOVARA l’8/01/1919 e deceduto il 02/4/1943; sepolto a BOBRUISK nel cimitero italo-tedesco alla tomba n°133 – fila 6-=
    - ZANCHETTA PRIMO di Giovanni, nato a CROCETTA DEL MONTELLO (TV) il 29/3/1920 e deceduto il 24/4/1943; sepolto a BOBRUISK nel cimitero italo-tedesco alla tomba n° 85 – fila 7.=
    Ciò al fine di presentare richiesta di un possibile recupero e rimpatrio delle Loro Spoglie tramite il nostro Commissariato Generale Onoranze Caduti in Guerra, che provvederà a verificare lo stato attuale delle sepolture.
    Ringrazio sentitamente – Silvano Zitti – 333.2923334

  14. Piantanida Gianmarco
    7 febbraio 2012 a 17:49 | #14

    Cerco notizie del Bers ROSSIBERTOLLI GIUSEPPE , 3° Regg Bersaglieri caduto a Konowaloff ( Russia , ansa del Don ) il 19 Dicembre 1942
    Piantanida Gianmarc 347 7630856

  15. Patrizia
    4 febbraio 2012 a 22:35 | #15

    @Giovanna Falasconi
    Gentilissima Signora Giovanna,
    deduco che suo zio fu assegnato al LXI gruppo da 105/32 del 30° Raggruppamento Artiglieria di Corpo d’Armata, alle dipendenze del XXXV Corpo d’Armata-CSIR, di cui faceva parte anche la Divisione Pasubio (a partire dall’estate 1942). Il Raggruppamento, subito prima che le Divisioni di Fanteria ripiegassero nel dicembre 1942, sostenne duri combattimenti.
    Cercherò qualcosa di più specifico nei volumi in mio possesso e le consiglio – se non l’avesse già fatto – la lettura di due libri scritti da altrettanti reduci, allora giovani ufficiali del 30° Raggruppamento Artiglieria:

    I più non ritornano, Eugenio Corti, Mursia, Milano, 1993
    L’aurora a occidente, Mario Bellini, Bompiani, Milano, 1984

    Mario Bellini è purtroppo deceduto e il suo libro non si trova con facilità. Eugenio Corti, invece, vive in Brianza e apparteneva proprio al LXI Gruppo. Era ufficiale Capo Pattuglia OC (Osservazione e Collegamento).

    Un saluto cordiale.

    Patrizia

  16. Giovanna Falasconi
    3 febbraio 2012 a 23:55 | #16

    Buonasera, cerco notizie su mio zio PICCINI SOCRATE nato a Fermignano (Pesaro-Urbino) il 01/10/1914 e risultante disperso il 29/12/1942 nella battaglia del Don.
    Ho preso proprio stamattina il foglio matricolare e avevo già il verbale di irreperibilità, esso faceva parte della Divisione Pasubio (probabilmente reparto Salmerie ma non ne sono certa) con il grado di Caporale e come risulta sia dal foglio che dal verbale partito da Verona con il 79° Rgt Ftr del CSIR. E’ arrivato in Russia il 02/06/1942 ed aggregato al 61° gruppo cannoni bda 105/32 del 30 Regg. (ho copiato dal verbale).
    Grazie di cuore alla Signora Patrizia e a tutti quanti tengono in vita i ricordi di questi soldati.
    Giovanna Falasconi

  17. Patrizia
    26 gennaio 2012 a 18:26 | #17

    @sandro sisti
    Salve, signor Sisti.
    La prima cosa da fare – quando si cerca di ricostruire la vicenda di un qualsiasi soldato – è procurarsi il suo foglio matricolare. Se lei non è in possesso di tale documento, può consultarlo o richiederlo presso il Centro Documentale (già Distretto Militare) del Comune in cui il suo congiunto risiedeva quando fu chiamato in servizio. Ecco un link utile, con un elenco dei vari Centri Documentali dell’Esercito:
    http://www.esercito.difesa.it/Organizzazione/Organizzazione%20Centrale/CMCapitale/Cedoc/Pagine/default.aspx

    Se non l’ha già fatto, potrebbe rivolgersi anche all’Albo d’Oro. Ne troverà l’indirizzo e i recapiti telefonici nella pagina 3 dell’Orientamento alla Ricerca; per accedere a tale guida di orientamento, basta cliccare sopra la scritta relativa che compare nella pagina principale di questo sito.

    Lei scrive che Alessandro Sisti è disperso dal 27 gennaio 1943 (data desunta forse dalla banca-dati Onorcaduti?); una data simile richiama subito alla mente Valuiki, visto che suo nonno apparteneva al 1° Reggimento Alpini della Cuneense. Bisogna considerare che tale data potrebbe essere stata assegnata d’ufficio, e che in ogni caso i reparti della Divisione si erano già assottigliati in maniera notevole durante gli scontri sostenuti prima di arrivare a Valuiki. Fra gli alpini che riuscirono a raggiungere tale città, molti caddero in combattimento a Valuiki stessa o nei suoi dintorni, fortemente presidiati dai Sovietici, e moltissimi altri vennero catturati.

    Per saperne di più su quelle giornate, e sulle vicende che coinvolsero il 1° Reggimento, le consiglio la lettura di almeno uno di questi due libri

    Carmelo Catanoso, Il 1° Reggimento Alpini dal Don all’Oskol, Morino Edizioni, 1955, Genova-Cagliari

    Carmelo Catanoso, Agostino Uberti, La Divisione Alpina Cuneense al Fronte Russo, 1942-1943, Morino Edizioni, 1980, Genova

    pur consapevole che sarà difficile reperirli. Se non li trovasse, le consiglio di rivolgersi alla sua biblioteca e, qualora fossero sprovvisti di entrambi i volumi, di chiedere al personale come ottenerli tramite prestito interbibliotecario. Io stessa sono riuscita a leggere il testo di Catanoso sul 1° Reggimento Alpini soltanto in questo modo.
    Di tanto in tanto, comunque, qualche testo “introvabile” salta fuori nelle librerie on-line.

    Cordiali saluti.

    Patrizia

  18. 25 gennaio 2012 a 15:37 | #18

    cerco notizie su l’alpino sisti alessandro 1reggimento alpini divisione cuneense disperso il 27 gennaio 1943 . Se possibile il suo stato di servizio e qualche notizia ,in quanto sono l’ultimo della famiglia e l’ultimo a poterlo ricordare .Chissà se sarà felice sapendo che qualcuno ancora si ricorda di lui. un grazie e un saluto a tutti voi e alla gloriosa cuneense

  19. Bompadre Armindo
    11 gennaio 2012 a 23:23 | #19

    Desidero sapere informazioni su dove era in combattimento il gg. 30/01/1943 e dove giace il mio parente facente parte del 9° raggruppamento d’armata A.A. autista artigliere. Distretto militare di Macerata (MC) M. 11174. Considerato disperso e defunto il 30/01/1943 nella regione del Don in Russia. Grazie.

    • 12 gennaio 2012 a 1:19 | #20

      Gentile sig. (?) Controllando la banca dati on line del Commissariato Generale Onoranze Caduti in Guerra, in effetti, non sembrano esserci notizie in merito al decesso. Le consiglio quindi, per questo aspetto, di procurarsi il foglio matricolare o scrivere a Onorcaduti per avere maggiori dettagli. A questo proposito trova una guida pubblicata sul sito a questo link cliccare qui. Se ha bisogno di aiuto non esiti a contattarci, nel frattempo, se trovassimo notizie in merito al 9° raggruppamento, le faremo sapere con una mail.
      Cordialmente
      Achille Omar Di Leonardo

  20. Sergio Gugolati
    31 dicembre 2011 a 18:01 | #21

    I più sinceri auguri di un sereno 2012 a tutti i collaboratori e a tutti i visitatori del sito del 120°, un augurio particolare alla gentilissima signora Patrizia .

Pagine dei commenti